pubblicata il13/06/2018

«MIRACOLO»: SE SI FANNO COSE BUONE ANCHE GLI UTILI VANNO MEGLIO

«MIRACOLO»: SE SI FANNO COSE BUONE ANCHE GLI UTILI VANNO MEGLIO

Perdoni: ma come faceva a vedere o intuire quale pressa restava a secco?
«Per esperienza, perchè aveva lavorato alle presse e quindi sapeva che un certo tipo di stampo chiedeva più alluminio rispetto ad un altro. Lì ebbi una sorta di folgorazione: questa cosa qui, ovvero un sistema che potesse dirmi quando alimentare una pressa, dovevo averlo in maniera sistematica. Per farla breve: chiamai Claudio Morbi della Stain che realizzò il nostro
primo sistema Mes.
Da allora ho capito l’importanza di avere i dati. Oggi noi gestiamo questa azienda sulla scorta dei dati che ricaviamo: è il valore della conoscenza. Va da sè che i dati vanno prima raccolti, letti, interpretati e poi bisogna intervenire».

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

 
Condividi